Viserba, 30 milioni per il potenziamento della stazione. Via il passaggio a livello a Torre Pedrera

Proseguono i lavori per il prolungamento del sottopasso centrale della Stazione di Rimini

Lavori di potenziamento alla stazione di Viserba

Un piano di investimenti da 30 milioni di euro per il potenziamento della stazione di Viserba nell'ambito del progetto di velocizzazione della linea ferroviaria Rimini-Ravenna, il punto sullo stato di avanzamento del cantiere per la realizzazione del sottopasso centrale della stazione di Rimini, il piano dei lavori che prenderà il via dopo l'estate per la realizzazione del sottopasso di viale Principe Amedeo: sono questi i temi principali che ieri sono stati al centro del confronto tra il Comune di Rimini e Rete Ferroviaria Italiana, società capofila del Polo Infrastrutture del Gruppo FS Italiane.

L'incontro – al quale erano presenti Il Sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad, l'Assessora alla mobilità Roberta Frisoni, l'assessore ai lavori Pubblici Mattia Morolli, il responsabile progetti Direzione Investimenti Bologna Salvatore De Rinaldis, il responsabile Direzione Operativa Territoriale Bologna Filippo Catalano, il responsabile Sviluppo e Commercializzazione Territoriale Centro Nord Marco Toccafondi – è stato l'occasione per fare il punto su una serie integrata di interventi che riguardano la riqualificazione delle aree della stazione ferroviaria di Rimini unitamente ad un insieme di altri interventi a completamento della funzionalità urbana interessati dal tracciato ferroviario e al progetto di fattibilità tecnico economica che riguarda il potenziamento della stazione di Viserba. Interventi e progetti infrastrutturali per lo sviluppo e il potenziamento del servizio da parte delle imprese ferroviarie che fanno seguito alla sottoscrizione, nel 2019, del Protocollo Tecnico d'Intesa tra Comune di Rimini, Rete Ferroviaria Italiana S.p.A., FS Sistemi Urbani S.r.l. e Regione Emilia-Romagna, per quanto riguarda la riqualificazione delle aree della stazione ferroviaria di Rimini e, nel 2020, del Protocollo d'intesa per il potenziamento del collegamento ferroviario Ravenna-Rimini tra Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, Regione Emilia-Romagna e RFI del 2020.

 

30 milioni di euro per la velocizzazione della linea Ravenna-Rimini

Nel corso dell'incontro i responsabili di RFI hanno illustrato il progetto di fattibilità tecnico economica che prevede un investimento da 30 milioni di euro per la realizzazione di importanti interventi di adeguamento infrastrutturale che consentano di effettuare servizi sulla tratta Ravenna – Rimini con una frequenza di 30 minuti per senso di marcia e con fermate in tutte le località di servizio intermedie. Nello specifico, il progetto prevede di realizzazione un nuovo binario nella stazione di Rimini Viserba con il conseguente potenziamento delle opere di accessibilità che prevede la creazione di un nuovo sottopasso viaggiatori che consentirà la permeabilità tra i due lati della stazione e sarà dotato di collegamenti verticali (ascensori e scale) per l'accesso ai marciapiedi di stazione, nuove pensiline e relativi interventi tecnologici. Durante la fase delle lavorazioni il sottopasso pedonale esistente rimarrà in funzione e verrà chiuso al termine dell'intervento.

L'amministrazione comunale approfondirà insieme a RFI gli sviluppi del progetto e studierà interventi collegati su spazi e viabilità intorno via Curiel per accompagnare al meglio la progettazione. Sono inoltre previsti incontri pubblici informativi con i residenti.

Il progetto prevede inoltre un ulteriore investimento di 14 milioni di euro per la soppressione del passaggio a livello di Torre Pedrera in corrispondenza della stazione ferroviaria attraverso la realizzazione di un sottopasso carrabile.

 

Procedono i lavori per il prolungamento del sottopasso centrale stazione di Rimini

Procede come da cronoprogramma l'opera in carico a Rfi per il prolungamento del sottopasso centrale della Stazione di Rimini. Dopo la conclusione, a maggio 2022, della prima fase delle opere (realizzazione delle strutture di sostegno provvisorie e della soletta contro terra superiore della nuova porzione di sottopasso in corrispondenza dei binari da 7 a 11), sono state ultimate le attività di realizzazione delle strutture di sostegno provvisorie in corrispondenza dei binari da 12 a 16, compresa anche la soletta contro terra superiore del nuovo sottopasso e la modifica del piano del ferro e della linea di alimentazione elettrica dello scalo lato mare della stazione di Rimini. Ultimate le pareti laterali e il soffitto del futuro sottopasso, si sta procedendo con le attività di scavo e con i lavori di realizzazione del nuovo padiglione lato mare e, nel corso del 2024, verranno realizzate le finiture e gli impianti in corrispondenza della discenderia e del nuovo sottopasso, nonché la riqualificazione del sottopasso esistente. Il completamento di queste attività è previsto a novembre 2024.

 

Dopo l'estate al via i lavori al sottopasso di viale Principe Amedeo

In parallelo si sta procedendo anche con la messa a punto della progettazione dei lavori di miglioramento dell'accessibilità pedonale e ciclabile del sottopasso Grattacielo, in raccordo anche con la progettazione dell'estensione del Metromare fino alla Fiera. Il piano dei lavori è diviso in due macro attività: lato mare e lato città e l'inizio dei lavori è previsto a settembre 2023 per evitare la chiusura del sottopasso durante i mesi estivi. Da settembre 2023 a maggio 2024 il sottopasso sarà chiuso per consentire le lavorazioni contemporanee su entrambi i fronti. Nei mesi estivi i lavori proseguiranno con modalità tali da consentire il passaggio delle persone. La chiusura del cantiere è pianificata per la fine dell'estate del 2024.

 

Gli altri interventi

Gli interventi destinati a rivoluzionare l'accessibilità e i collegamenti della stazione centrale di Rimini a carico di RFI, per un importo complessivo di circa 11,5 milioni di euro, comprenderanno successivamente anche la riorganizzazione dell'atrio storico della stazione, con la predisposizione di nuovi percorsi pedonali e di sistemi automatizzati (scale mobili e ascensori) per garantire la piena accessibilità e funzionalità. Infine è prevista la realizzazione del nuovo sottopasso lungo il percorso della ciclabile del parco Ausa, in sostituzione di quello esistente. Sarà un'infrastruttura più ampia e confortevole in connessione con la rete di percorsi ciclopedonali esistenti. Anche in questo caso le opere saranno realizzate da RFI.

 

Il commento del Sindaco

"Si fanno sempre più concrete e prossime le progettazioni e le opere di due interventi che rivoluzioneranno il sistema dei trasporti del nostro territorio. L'obiettivo è quello di raggiungere un netto miglioramento della linea ferroviaria sia in termini di sicurezza che di rapidità con un treno ogni 30 minuti tra Rimini e Ravenna a beneficio di residenti, pendolari e turisti e con la realizzazione dell'intenso programma di riqualificazione nell'area della stazione ferroviaria di Rimini. Una progettazione che è frutto delle scelte strategiche fatte negli anni, previste dai protocolli sottoscritti in sinergia con gli altri soggetti coinvolti, che stanno avanzando integrandosi con la progettazione dell'estensione del Metromare fino al quartiere fieristico. Interventi che sono decisivi per il benessere e la competitività del nostro territorio su tanti fronti, dal turismo alla sostenibilità".

Rispondi