Cinema, tutti in piedi al Fulgor per i giovanissimi cineasti di Accademia delle Arti

Terminato il progetto di Made Officina Creativa con la proiezione dei tre cortometraggi realizzati dagli studenti della Karis

di Nicola Guerra

Termina con successo il laboratorio di Cinema per studenti giovanissimi del progetto di Accademia della Arti. Il Cinema Fulgor di Rimini si è trasformato in un palcoscenico di talento giovanile durante la presentazione dei cortometraggi realizzati dai 'piccoli Fellini'. Il progetto, promosso da Made Officina Creativa nell'ambito del Piano Nazionale Cinema e Immagini per la Scuola sostenuto dal MiC – Ministero della Cultura e MIM – Ministero dell'Istruzione e del Merito, ha coinvolto le scuole della Fondazione Karis di Rimini ed è partito con la visione, da parte degli studenti, del capolavoro felliniano “La Strada”. “È stata l'occasione per andare a fondo di loro stessi, immedesimarsi con i protagonisti della storia e con i loro sentimenti. Dalle riflessioni il lavoro è proseguito con la scrittura dei testi, per poi arrivare al momento molto atteso delle riprese“, ha sottolineato l'insegnante Elisa Bedini. “Quello che chiediamo a scuola, l'attesa, la concentrazione, erano utili e importanti per far sì che la scena venisse bene“, ha aggiunto.  È stato quindi un gratificante lavoro di gruppo, che ha messo in primo piano il valore del dialogo, con una risposta che è andata oltre le aspettative delle insegnanti: “Un entusiasmo sorprendente”, ha evidenziato Maria Grazia Pazzaglia. Nel progetto anche i bambini e le bambine più timidi si sono fatti coinvolgere e hanno espresso le loro doti: “È venuta fuori una parte di loro che non sempre a scuola riesce ad emergere”

Il lavoro dei cineasti in erba è stato così presentato oggi (26 maggio) con tre proiezioni, davanti a una platea da tutto esaurito. Tra i protagonisti dell'evento hanno partecipato importanti figure del mondo del cinema e dell'arte, tra cui il regista Otello Cenci, curatore del progetto Accademia delle arti, Samuele Sbrighi, attore emergente, Francesca Fabbri Fellini, regista e giornalista, Marco Leonetti, Direttore del Museo Federico Fellini, e l'Assessora del Comune di Rimini Francesca Mattei.

Il “Laboratorio di Cinema” ha coinvolto un team di oltre 30 professionisti, che ha guidato i 250 studenti di Rimini e Forlì nel mondo del cinema, attraverso lo studio e l'ispirazione dalla figura di Federico Fellini. Sette cortometraggi sono stati realizzati durante il percorso, affrontando tematiche legate alle paure, ai sogni e ai problemi tipici dell'età dei protagonisti, compresi tra i 10 e i 13 anni. I cortometraggi hanno spiazzato tra i vari generi: dal dramma alla commedia, dall'horror al documentario, offrendo una panoramica delle abilità e della creatività degli studenti coinvolti.

Il progetto ha beneficiato della collaborazione di diverse realtà del territorio, tra cui il Museo Federico Fellini del Comune di Rimini, La Valigia dell'attore, Onda Film e Diadema Academy, creando una rete di sostegno e promozione delle giovani promesse del cinema.

Rispondi