Rimini Calcio, in campo la squadra U15 femmminile e quella paralimpica

Il movimento del calcio donne comprende anche la U12: in totale 35 ragazze

Anche il Rimini Calcio sta sviluppando il settore femminile. Se ne occupa Sebastiano Franco, già alla Promosport Colonnella e ora responsabile del progetto biancorosso che convolge la Under 15 regionale (si gioca a nove) e la Under 12. La novità è stata illutrata in una conferenza stampa a cui ha partecipato la vice sindaca del Comune di Rimini Chiara Bellini a fianco del direttore generale del Rimini Franco Peroni e di Sergio Franco, delegato provinciale della FIGC.

E' l'anno zero per il calcio femminile. “ Mi sono avvalso di società già presenti sul territorio che potessero offrire un numero di ragazze che già giocavano a calcio – dice Sebastiano Franco, allenatore e responsabile del progetto – , prima tra tutte la società Promosport, che è stata la prima a creare un movimento femminile, una squadra capace di affrontare l’avventura di campionati regionali già dall’anno scorso. Per aumentare il numero abbiamo organizzato degli Open Day, alcune ragazze provengono anche da altri sport. Dalle 24 iniziali siamo giunti a 35 ragazze e stanno arrivando anche altre richieste di adesione”.
Nel campionato regionale Under 15, il Rimini nel suo girone ha giocato sei partite vincendone una e perdendone cinque pur giocandosela con tutte le avversarie.
Il gruppo Under 12 inizierà l’attività agonistica ai primi di gennaio.
“Per noi il calcio femminile non è solo un tassello che va ad assolvere un obbligo federale, è qualcosa di più. L'intenzione del club biancorosso è di sviluppare il settore femminile” assicura Franco Peroni.

Altra novità è la squadra del Rimini Football Club “Samba Rimini” che partecipa al campionato di calcio organizzato dalla FICG (Divisione Calcio Paraolimpico Sperimentale) rappresentando i colori della nostra città. Il coordinatore referente della squadra è Fabio Maisto, il capitano Edoardo Mancino e Gianmaria Soleri, uno dei pilastri della squadra biancorossa. Il Samba Rimini partecipa con 15 atleti al campionato regionale parolimpico sperimentale della regione Marche da tre anni (il campionato è di tre categorie, Rimini è al terzo livello), ma l'attività è iniziata una decina di anni fa: “L'anno scorso ci piazzamo al secondo posto. Ora rappresentiamo la città di Rimini e questi ci riempie  di orgoglio – sottolinea Maisto  – Ringraziamo la Rimini Calcio per questa opportunità e speriamo che possa nascere qualcosa di bello”.

La vicesindaca Chiara Bellini ha fatto gli auguri e i complimenti alle due realtà biancorosse: “E' una doppia importante iniziativa. Faccio gli auguri e complimenti alla Rimini Calcio sia per il calcio paralimpico che per il calcio femminile per il quale mi sento coinvolta perché qualche mese fa mi è stato chiesto di fare da madrina. Tra l'altro il mese di novembre è dedicato al contrasto alla violenza sulle donne, e credo che lo sport il modo migliore sia eliminare le discriminazioni di genere: è un ambito aperto a tutti e a tutte senza distinzioni, e le due iniziative vanno proprio in questa direzione”.

Rispondi