Giulio Cesare e Rimini, rievocazione delle Idi di Marzo e premiazione delle scuole

La Legio XIII Gemina e l’Aries premiano la III C della scuola Di Duccio di Miramare e la II C del Molari di Santarcangelo

La Legio XIII gemina - foto Giorgio Salvatori

Si è svolta nel pomeriggio del 15 marzo (le famose “IDI” di Marzo) in piazza Tre Martiri a Rimini una cerimonia rievocativa dell’eccidio di Giulio Cesare.
Il personaggio Cesare è intimamente legato a Rimini e proprio dal suo ex foro (ora piazza Tre Martiri) è partita la sua avventura per costruire un nuovo capitolo della storia romana
La cerimonia è alla sua 12a edizione (con purtroppo 2 anni di stop causa covid) ed è organizzata dall’associazione Legio XIII Gemina e da Aries (associazione ricerche iconografiche e storiche).
Il Comune di Rimini ha dato il patrocinio ed in rappresentanza era presente la vice sindaca Chiara Bellini.

I legionari sono partiti dall’invaso del ponte di Tiberio sfilando lungo il corso e arrivando in piazza Tre martiri.

Dopo i saluti da parte dell’avv Rossi di ARIES, che ha ricordato le radici della cerimonia di come questa, venisse fatta, fino alla sua chiusura, in collaborazione con la caserma Giulio Cesare,  si è passati ai saluti della vice sindaco Bellini che ha ricordato l’importanza del conservare memorie della radici della città e di come quest’anno la cerimonia si sia arricchita di un ”concorso letterario” rivolto alle scuole e che lei, nel ruolo di assessore di politiche per l’educazione, ha particolarmente apprezzato.

E’ seguita una locuzione della legio XIII che ha ricordato gli eventi di quel 15 marzo del 44 ac con brani tratti dai maggiori autori latini.

La parte centrale è stata data dalla premiazione del concorso “CESARE: un personaggio che ha segnato la storia”

Gli istituti premiati sono stati l’A. Di Duccio di Miramare con la classe III C rappresentata oltre che da alcuni alunni anche dalla prof.ssa Rosanna Menghi e l’istituto Einaudi – Molari di Santarcangelo con la classe II C rappresentati dalla prof.ssa Alessandra Procucci.

E’ stato consegnato un diploma di premiazione con una targa con l’effige di G Cesare, un libro sulla storia della Legio XIII e, da parte di Aries, con una menzione particolare degli elaborati più belli e fantasiosi (veramente degni di nota) una selezione di Libri sulla figura di questo importante personaggio storico

Da segnalare il “concorrente” più giovane, Tommaso Lorenzo Pucci che, non sapendo ancora scrivere, ha voluto partecipare con un disegno di Cesare.

Rispondi