Marzia Casale e Matteo Licciardello, premiati i due agenti riminesi che hanno salvato una donna colpita da malore

Agenti riminesi eroi premiati dal loro comandante e dall’assessore Magrini

Agenti riminesi

Ieri pomeriggio (lunedì 28 agosto) l’assessore alla sicurezza Juri Magrini e il comandante della Polizia Locale Andrea Rossi hanno concesso due encomi a due meritevoli agenti che lo scorso 5 luglio hanno soccorso una donna ucraina, aiutandola in un particolare e pericoloso momento di malessere personale.

Un riconoscimento concesso per il “mirabile esempio di spiccate qualità professionali e di non comune spirito d’iniziativa” 

L’encomio personale, previsto dal Regolamento del Corpo di Polizia Locale, firmato dal Sindaco Jamil Sadegholvaad, è stato concesso all’Agente Scelto Casale Marzia Vincenza e all’Agente Licciardello Matteo, entrambi in servizio nel Reparto Mobilità e Sicurezza Stradale, impegnati quotidianamente nei servizi di prossimità e di presidio del territorio. 

Quel giorno, gli agenti erano stati inviati dalla centrale operativa, verso le 8 del mattino, ad intervenire in Piazza Cavour, dove una signora era vittima di un grave malore, subentrato dopo la terribile notizia della perdita della figlia.

Prontamente intervenuti a soccorso della donna, gli agenti, valutata la situazione, hanno messo in atto tutte le procedure di sicurezza, fino a praticarle il massaggio cardiaco che ha consentito di mettere in salvo la signora, fino all’arrivo dell’ambulanza.

La signora di origini ucraina aveva avuto un malore dopo aver ricevuto una dolorosissima telefonata che le comunicava la terribile notizia della morte della figlia, arruolata come capitano della polizia Ucraina e rimasta colpita quella notte a Kiev sotto un bombardamento aereo.

Rispondi