Videosorveglianza, nuovi “occhi” elettronici su due arterie chiave della viabilità di Rimini

Videosorveglianza: due nuovi varchi presidiati, uno in via Tripoli e l’altro in via XX Settembre

Telecamere - VIdeosorveglianza

Si allarga e rafforza il sistema di videosorveglianza del territorio riminese. La giunta comunale di Rimini ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica dell’intervento “Centro Sicurezza, secondo lotto”, che sarà realizzato dallo stesso Comune di Rimini attraverso i fondi del Ministero dell’Interno pari a 28.500 euro allo scopo di potenziare il sistema di videosorveglianza integrato, composto da telecamere “intelligenti” di lettura targhe OCR (acronimo di Optical Character Recognition) affiancate da telecamere ad alta definizione di contesto posizionate su via Tripoli e su via XX Settembre.

Con la delibera si prevede l’installazione di due varchi su queste due arterie strategiche della viabilità cittadina: uno in via Tripoli (direzione mare immediatamente dopo la rotatoria e prima dell’attraversamento ciclo-pedonale) con una telecamera OCR per il controllo targhe e una telecamera multi-ottica 360° per la videosorveglianza urbana, l’altro in via XX Settembre (direzione nord), il cui varco sarà dotato di una telecamera Ocr per il controllo delle targhe.

Il sistema Ocr, per l’esattezza, attraverso i suoi varchi, sarà in grado di leggere ed archiviare sul server centrale, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, anomalie quali veicoli rubati, veicoli sprovvisti di copertura assicurativa o revisione.

Le forze dell’ordine, grazie a questo innovativo sistema, avranno a disposizione anche un’apposita App per il dispositivo mobile finalizzata a consentire loro di ricevere ‘in diretta’ gli allarmi relativi ai varchi.

In questo modo, la Polizia Locale, la Polizia di Stato e i Carabinieri potranno controllare immediatamente le immagini, per essere informati subito e senza ritardi anche da remoto (i dati raccolti saranno conservati per il periodo temporale previsto dalla legge). Il sistema, lo ricordiamo, non prevede la contestazione differita di violazioni al codice della strada.

“Continua ad estendersi e implementarsi la dotazione di ‘occhi elettronici’ dislocati sul territorio, così da monitorare gli assi viari principali e innalzare il livello di sicurezza nei luoghi più sensibili – è il commento congiunto di Juri Magrini, assessore alla Polizia locale del Comune di Rimini, e Mattia Morolli, assessore ai Lavori pubblici –. Una strumentazione a disposizione dei Vigili, della Polizia e dei Carabinieri che garantirà una copertura maggiore e più estesa della rete di controllo a favore delle strategie locali di sicurezza, sia reale che percepita. Un programma che ha avuto un importante impulso anche con l’installazione delle telecamere al Parco del Mare e al Parco Pertini di Rivazzurra”.

Con il primo lotto dell’intervento “‘”Centro sicurezza”’” erano state messe a punto tre installazioni nel quadrante del centro cittadino: la prima nel varco di via Roma con direzione Ancona (2 telecamere, una OCR e l’altra multi-ottica 360° per la videosorveglianza urbana), la seconda, nel varco via Roma con direzione Ravenna (1 telecamera OCR) e la terza nel varco di via Circonvallazione Occidentale (1 telecamere OCR e 1 multi-ottica 360°). In tutto, i varchi installati previsti nel progetto arriveranno a sette.

Rispondi